Menu di scelta rapida
Immagine superiore del sito con uno slogan: Un Consorzio al servizio dell'ambiente.
Nell'animazione in flash si visualizzano fiori e farfalle per introdurre il navigatore al tema dell'ambiente.
Raccolta Differenziata

Sistemi di raccolta

Nel corso degli anni i sistemi di raccolta dei R.S.U. hanno subito importanti trasformazioni; a metodi ormai abbandonati, sono stati sostituiti metodi ora consolidati, come la raccolta porta a porta.

RACCOLTA PORTA A PORTA

RESIDENTI NEL COMUNE DI CUNEO

Per il ritiro dei kit è necessario presentarsi muniti di CODICE FISCALE e COPIA DELL’ULTIMA BOLLETTA DELLA TASSA COMUNALE RIFIUTI (o dichiarazione di avvenuta iscrizione presso l’ufficio tributi del comune), presso la Cooperativa San Paolo – Via Mons. Peano n. 8, nei seguenti orari:
martedì 14:00 – 18:00
sabato 9:00 – 13:00
.

 

Raccolta Differenziata

Le tipologie dei materiali raccolti in modo differenziato sono consultabili nel dizionario  clicca qui.

 

Centri di raccolta

CENTRI DI RACCOLTA -

I centri di raccolta comunali o intercomunali sono costituiti da aree presidiate ed allestite ove si svolge unicamente attività di raccolta, mediante raggruppamento per frazioni omogenee per il trasporto agli impianti di recupero, trattamento e, per le frazioni non recuperabili, di smaltimento, dei rifiuti urbani e assimilati.

Rifiuti assimilati agli urbani: Rientrano in questo gruppo i rifiuti di tipologie di rifiuti provenienti da attività non domestiche assimilati ai rifiuti urbani sulla base dei regolamenti comunali, fermo restando il disposto di cui all’ art. 195, comma 2, lettera e) del decreto 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i. Possono essere conferiti negli appositi spazi e/o contenitori delle tipologie di rifiuti differenziati nei limiti quali-quantitativi delle delibere di assimilazione dei comuni, previa identificazione e classificazione.

 TABELLA MODALITA' DI CONFERIMENTO

ORARI CENTRI DI RACCOLTA

 

CONTROLLO INFORMATIZZATO DEGLI ACCESSI NEI CENTRI DI RACCOLTA

Il Consorzio Ecologico Cuneese (CEC), dal 1 GIUGNO 2016, ha dato applicazione al DM 08.04.2008 che prevede precisi parametri di tracciamento dei conferimenti nelle isole ecologiche.

Non si cambiano le regole del conferimento ma si prevede che le aziende, quali utenze non domestiche, possano accedere all’area ecologica esclusivamente con tessera dedicata che viene ritirata presso la stessa area, mediante la compilazione del modulo che viene consegnato, secondo le quantità definite dal regolamento e con le autorizzazioni al trasporto necessarie.

L’impresa che trasporta i rifiuti prodotti dalla propria attività

HA L’OBBLIGO DI SPECIFICA AUTORIZZAZIONE

CAT. 2BIS ALBO GESTORI AMBIENTALI

vedi Circolare del 25 maggio 2015 dell'Albo Gestori Ambientali

Domanda di iscrizione all’ Albo nazionale Gestori Ambientali (categoria 2 bis)

scarica modello di richiesta di tessere utenza non domestica

scarica indicazioni procedurali

comunicazioni alle UTENZE NON DOMESTICHE

 

CALENDARIO 2017 RACCOLTA OLI VEGETALI ESAUSTI

1° E 2° SEMESTRE 2017

PER I COMUNI DI CUNEO, BORGO S. DALMAZZO, BUSCA E CARAGLIO.

PROGETTO RECUPERIAMOLI

 

SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI CON ECOMOBILE

 Importante novità per i Comuni della Valle Gesso Pesio e Vermenagna. Si avvisano i cittadini dei Comuni di Entracque, Roaschia, Robilante, Roccavione, Valdieri e Vernante che troverete il calendario con le date per l'anno 2016 nelle quali sarà presente l'ecomobile per il servizio di raccolta dei rifiuti pericolosi. Il Servizio sarà a vostra disposizione gratuitamente a partire dalle ore 8:00 e sino alle ore 12:00.

CALENDARIO PER LA RACCOLTA CON ECOMOBILE ANNO 2017

Gestione RAEE

Sono esclusi dal conferimento presso i Centri di Raccolta i RAEE definiti professionali

Sono conferibili presso i centri di raccolta solo ed esclusivamente i RAEE originati da:

-utenze domestiche: cittadini residenti nei comuni del bacino CEC

-utenze non domestiche “assimilate”: attività economiche  (commerciali, artigianali, industriali, servizi, etc.) i cui rifiuti siano stati “assimilati” agli urbani dai comuni di residenza

-operatori economici del settore della diffusione dei RAEE: distributori , installatori e centri di assistenza, i cui rifiuti provengano da utenze domestiche residenti nel bacino CEC..

 

  • Chi vende un prodotto elettronico è tenuto a:

    • Iscriversi all’ Albo Nazionale Gestori Ambientali
    • Rendere noto ai clienti il servizio di ritiro dell’apparecchiatura usata a fronte dell’acquisto di una nuova presso il punto vendita o il domicilio del cliente al momento della consegna del nuovo Compilare la scheda contenente i dati anagrafici del cliente al momento del ritiro
    • Raggruppare i rifiuti presso il punto vendita o altro luogo in possesso di requisiti fissati dalla normativa.
    • Trasferire i rifiuti mensilmente, dal proprio punto vendita o dal punto di raggruppamento, e comunque non oltre la soglia dei 3.500 Kg al centro di raccolta
    • Compilare la documentazione per lo svolgimento dell’attività di trasporto (DDT RAEE)

     LE SANZIONI PER I RIVENDITORI - I rivenditori che non si adeguano al nuovo sistema vanno incontro a sanzioni amministrative in caso di

    • mancato ritiro (fino a 400 € per pezzo)
    • ritiro a titolo oneroso delle apparecchiature obsolete
    • mancata o errata tenuta dei Registri

      Sono previste anche sanzioni penali qualora raccolta e trasporto dei RAEE avvenissero senza che il rivenditore abbia compilato la domanda di autorizzazione all'Albo Gestori

     

 indicazioni per i cittadini

indicazioni per le utenze non domestiche

indicazioni per I DISTRIBUTORI - INSTALLATORI E GESTORI DI CENTRI DI ASSISTENZA

Il sistema del ritiro “uno contro uno”, disegnato dal Dlgs 151/2005 ed attuato dal Dm 65/2010, prevede che i distributori assicurino il ritiro gratuito dell’apparecchiatura elettrica ed elettronica usata al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura destinata ad un nucleo domestico.

MODALITA' DI GESTIONE

Distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche

PROVENIENTI ESCLUSIVAMENTE DALLA PROPRIA UNITA’ LOCALE SITA nel territorio gestito dal Consorzio Ecologico Cuneese O DALLE ABITAZIONI DI CLIENTI RESIDENTI NEI COMUNI FACENTI PARTE DEL CEC.

COME?

Stipula Di UN ACCORDO di conferimento con il CEC

per R1-R2-R3: le quantità conferibili al giorno sono al massimo 200 kg o comunque non oltre 4 pezzi se di peso superiore a 200 kg. (come da protocollo d'intesa Anci-CDC RAEE del 26 giugno 2010

per R4 e R5 massimo 15 pezzi

Conferimento dei RAEE, nel rispetto del Regolamento della normativa vigente:  

 DM 8 marzo 2010, n. 65 

 Allegato II al DM 8 marzo 2010, n.65

 Installatori - Gestori di centri di assistenza tecnica di apparecchiature elettriche ed elettroniche

devono ritirare i RAEE provenienti dai nuclei domestici nell'ambito dello svolgimento delle proprie attività. il rasporto non può essere affidato a terzi e deve essere accompagnato dal documento di trasporto.

la provenienza DOMESTICA all'atto del conferimento ai centri di raccolta deve essere attestata a mezzo di autocertificazione redatta ai sensi dell'art. 47 DPR445/2000 (ALLEGATO III DEL dm08 MARZO 2010, N.65)

 RAEE DOMESTICI

Valida il codice di marcatura della pagina - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3CValida i fogli di stile di questo sito - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C